Pro memoria II ( – 32 )

2. La voglia a un certo punto passa.

Ma proprio come se non fosse mai venuta.
Non importa quanto tu ti senta arrapata a fine serata: non importa se pensi che piuttosto che tornare a casa da sola ti concederesti all’ultimo dei mentecatti presenti alla malaugurata serata (e sarà davvero l’ultimo dei mentecatti se lo tiri su a quell’ora, stanne certa), non importa se credi che una volta tornata a casa una combinazione di tonnellate di valium ed ore di porno non riuscirà a metterti a dormire.
Non importa perchè non è vero.
Sei volte su dieci tornata a casa la voglia semplicemente svanirà a contatto con le lenzuola, due volte cederai e ti consolerai con il cibo, un paio di volte ti masturberai non molto felicemente, ma in definitiva la mattina dopo ti sveglierai sempre fresca come una rosa. Senza strascichi.
Niente di paragonabile alla sofferenza di svegliarsi con accanto il mentecatto di cui sopra.
Anche nei mesi bui.

Advertisements

2 responses to “Pro memoria II ( – 32 )

  1. Sorry.
    L’immagine di te che ti svegli e realizzi con disgusto quanto successo la notte prima mi ha fatto sorridere, lo so, non è una situazione piacevole ma mi ha fatto sorridere lo stesso.

    —Alex

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s