Category Archives: Giorni

Venere mi vuole abbracciare ( – 91 )

Si salvi chi può!

Advertisements

Invece c’è speranza ( – 188 )

Si parla del lavoro.

Per gli uomini, no. Secondo me speranza non c’è.

– 199

Numero evocativo.

Eppure con la melanconia tipica della seconda birra mi chiedo: ci sarà tra 199 giorni qualcuno per cui valga la pena?

Ad oggi pare così impossibile…

Non pensate male ( – 202 )

Alzi la mano chi ha pensato che la mia lunga assenza fosse dovuta ad attività “ludiche” che avrebbero comportato anzitempo la prematura morte di questo blog?

Malpensanti!

No, non sto a tromba’. (Per dirla con l’idioma del luogo)

E’ che non ho momentaneamente un pc a casa! Troppe astinenze… Maledizione.

(Non posso fare a meno di sottolineare l’inutile dato statistico, or ora calcolato, che il mio giorniversario dei 200 giorni restanti di countdown, cominciano i Mondiali. Che a me piacciono di molto. E le cui partite guarderò con numerosi sconosciuti e abbondante alcol. Così. Tanto per dire.)

– 225

Ho voglia di innamorarmi.

Insolubile ( – 247 )

Se in amor vince chi fugge e il modo migliore per perdere un uomo è cedergli, siamo destinati a non incontrarci mai?

Lui era un amico. (quasi davvero…)

Finimmo a letto insieme. (Per un paio d’anni).

Poi lui mi fece capire che voleva stare con me.

Gli dissi di no.

Continuammo ad andare a letto insieme. (Per poco).

Io gli dissi che volevo stare con lui.

Lui mi disse di no. Tre volte.

Tre è il numero della certezza. L’ho mandato a ‘fanculo.

Quante possibilità ci sono che si riesca a ricostruire questa amicizia?

Oggi si è deciso di provarci. Io, ho deciso di provarci.

Tanto, dovendo stare senza uomini… Ho spazio e tempo da perdere. Perchè è tempo perso… vero?

Eroe ( – 287 )

Oh tu, uomo che ti infili in una sala di palestra gremita di sole donne (dalle chiappe di acciaio) per fare una lezione di tone up.
Tu sei un eroe.
Mentre ti vedevo lì a sudare, fermarti, ansimare, con il tuo fisico scolpito da (sicuramente) anni di inutile sollevamento pesi ho provato perfino per te dell’umana empatia.

Poi no, poi basta.

La lezione è finita.
Però per oggi sei stato un eroe.

p.s. Dal che si evince che, nonostante la repulsione, il proposito della palestra continua. Niente zumba (più giù c’è un post su questo, ma mi secca linkarlo). E ci vado “quasi” UNA volta a settimana! Anche io sono un eroe.